DISPLASIE DELL’ANCA E DEL GOMITO

Cosa sono

Sono le più diffuse malattie ortopediche su base ereditaria che affliggono il cane durante la crescita. Limitano pesantemente l’attività del cane e ne compromettono gravemente la qualità della vita.
La displasia dell’anca è una malformazione di questa articolazione, per la quale la testa del femore non combacia più con la cavità acetabolare e quest’ultima si deforma ed appiattisce determinando una sublussazione della testa del femore.
La displasia del gomito è una malformazione scheletrica tale per cui le ossa che compongono questa articolazione (omero, radio ed ulna) crescono in modo disarmonico ed asincrono tra loro

Quali sono i soggetti più predisposti

Tutti i cani appartenenti a razze di taglia da media a gigante e loro incroci
Quali sono le cause
La causa è genetica, le displasie si ereditano dai genitori e a trasmetterle non sono soltanto cani visibilmente displasici, ma anche soggetti apparentemente sani che in realtà sono portatori di alcuni dei tantissimi geni della displasia (oltre 100).

Quali sono i fattori di rischio

Le displasie sono malattie multifattoriali, significa che alla predisposizione genetica si sommano altri fattori che aggravano l’espressione della malattia e ne accelerano il decorso. Tali fattori sono: l’alimentazione (diete ipercaloriche ed iperproteiche provocano un’accelerazione della crescita ossea non controbilanciata da uno sviluppo proporzionale dei supporti muscolari e legamentosi), il calcio (diete eccessivamente arricchite di questo minerale possono interferire con la normale trasformazione e maturazione delle cartilagini di accrescimento), l’esercizio fisico esagerato, i traumi e le malattie ossee concomitanti.

Quali sono le conseguenze

L’inevitabile conseguenza è l’artrosi precoce e quindi riduzione dell’attività fisica, zoppia e fatica a muoversi

Come possiamo riconoscerle

I primi segni di displasia dell’anca possono comparire già a 3-4 mesi. La sintomatologia è subdola e variabile. Il cucciolo può apparire riluttante a muoversi, a saltare, a salire in macchina e/o sulle scale, a giocare con gli altri cani oppure può presentare una zoppia conclamata, cambiamenti di andatura a causa dello spostamento del carico sugli arti anteriori e/o durante la corsa andatura “a coniglio”.
I primi segni di displasia di gomito possono comparire già a 4-5 mesi di età, con zoppia di vario grado, rotazione esterna delle zampe e deviazione dei gomiti all’interno. Molti cani però possono presentarsi soltanto restii al movimento con andatura rigida.
E’ bene porre molta attenzione a non sottovalutare o fraintendere la sintomatologia come atteggiamento da cucciolo pigro

Cosa può fare il proprietario

Scegliere cuccioli figli di genitori esenti, favorire una diagnosi precoce effettuanto studi radiografici preventivi ed ufficiali, regolare l’alimentazione, controllare esercizio fisico, contrastare la progressione dell’artrosi e seguire sempre i consigli del veterinario
Per maggiori informazioni contattare il medico referente della struttura Dott.ssa Maria Scateni, Cert SAST, Acc.FSA